Comune di Santa Lucia di Serino » UFFICIO TRIBUTI

UFFICIO TRIBUTI

Responsabile del Servizio                         Responsabile del Procedimento 

 Sindaco Avv. Fenisia Mariconda                                Sig. Rodia Alejandro Marco

 

e-mail: tributi@comune.santaluciadiserino.av.it

PEC: protocollo.santaluciadiserino@asmepec.it

 

IBAN: IT38Z0538775910000002265985

 

GIRO FONDI CONTO TESORERIA: n. 304589 Cod. Prov. 420

 

Conti Correnti Postali:

 

13076831 Ordinario (Tosap, affissioni, pubblicità, diritti, loculi ed ossari cimiteriali)

46955035 (IMU - TASI)

46956009 (TARI) - IBAN: IT80D760115100000046956009

86417961 (Addizionale Comunale IRPEF)

 

______________________________________________________________________________________

NUOVA IMU 2020, LEGGE 27 DICEMBRE 2019, N. 160

NUOVA IMU 2020, LEGGE 27 DICEMBRE 2019, N. 160

 

Legge di bilancio 2020, Art. 1 commi 738/783 -  Legge27 dicembre 2019, n. 160 

 

Nuova IMU 2020 - Legge 27 dicembre 2019, n. 160
Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2020

Con la Legge di Bilancio 2020 dal 1° gennaio 2020 è stata abrogata la TASI ed è stata  istituita la nuova IMU che accorpa in parte la precedente TASI semplificando la gestione dei tributi locali e definendo con più precisione dettagli legati al calcolo dell'imposta.

Nella nuova IMU sono invariati i moltiplicatori.

Sono state riviste le aliquote base che diventano uguali alla somma delle aliquote base IMU e TASI.

L'aliquota base IMU per le abitazioni principali di lusso è pari al 5 permille (comma 748) e il Comune la può aumentare fino al 6 permille o ridurre fino all'azzeramento

L'aliquota base per le altre tipologie di immobili è pari all'8,6 permille (7,6 IMU + 1 TASI), aliquota massima 10,6 permille, oppure ridotta fino all'azzeramento (tranne il gruppo D dove c'è la quota statale). I Comuni che hanno in precedenza utilizzato la maggiorazione TASI dello 0,8 possono continuare ad applicarla per avere quindi un'aliquota IMU massima pari all'11,4 per mille (comma 755).

Resta confermata l'esenzione per le abitazioni principali non di lusso (categorie catastali dalla A2 alla A7).

Per quanto riguarda le altre tipologie di immobili, quelli che prima erano esenti IMU (rurali strumentali e beni merce) sono soggetti IMU con le stesse aliquote base TASI ovvero:

Fabbricati rurali strumentali (comma 750): aliquota base 1 permille, aliquota massima 1 permille, oppure ridotta fino all'azzeramento

Beni merce (comma 751) e solo fino al 2021: aliquota base 1 permille, aliquota massima 2,5 permille, oppure ridotta fino all'azzeramento.

Terreni agricoli (comma 752): aliquota base 7,6 permille, aliquota massima 10,6 permille, oppure ridotta fino all'azzeramento. I terreni incolti sono espressamente citati ed equiparati ai terreni agricoli (comma 746).

Immobili ad uso produttivo - gruppo catastale D (comma 753): aliquota base 8,6 permille (7,6 permille è riservata allo stato) aliquota massima 10,6 permille, aliquota minima 7,6 permille.

Sono state in gran parte riconfermate le tipologie di abitazioni assimilabili ad abitazione principale con una eccezione importante che riguarda i pensionati AIRE che adesso non beneficiano più dell'esenzione per l'abitazione posseduta in Italia.

Per quanto riguarda la determinazione dell'imposta il calcolo è mensile (comma 761).
Per nuovi immobili il primo mese si conta se il possesso si è protratto per più della metà dei giorni di cui il mese stesso è composto; in caso di parità di giorni è comunque in capo all'acquirente:

  • mese di 28 giorni: il mese è in capo all'acquirente se il possesso inizia entro il giorno 15 del mese;
  • mese di 29 giorni: il mese è in capo all'acquirente se il possesso inizia entro il giorno 15 del mese;
  • mese di 30 giorni: il mese è in capo all'acquirente se il possesso inizia entro il giorno 16 del mese;
  • mese di 31 giorni: il mese è in capo all'acquirente se il possesso inizia entro il giorno 16 del mese;

Fino al 2019 il versamento era da effettuarsi in 2 rate uguali pari al 50% dell'importo (salvo conguaglio a saldo). Dal 2020 il calcolo è da effettuarsi in base al possesso mensile ovvero per semestre (comma 762) sempre considerando il conguaglio a saldo in caso di possibili variazioni di aliquote da parte del Comune.

Le scadenze sono il 16 Giugno e il 16 Dicembre. Per il 2020 sono martedì 16 Giugno e mercoledì 16 Dicembre.

Solo per il 2020 l'acconto dovrà essere uguale al 50% di quanto versato nel 2019 per IMU e TASI.

 

 

===========================================================

VALORE AREE EDIFICABILI - NUOVO P.U.C.

APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU E TASI ANNO 2019

Con delibera di C.C. n. 07 del 28/03/2019, sono state riconfermate per l'anno di imposta 2019 le aliquote IMU e TASI, già confermate nel 2018.

 

Aliquote IMU e TASI anno 2019:

IMU: 0,76

TASI: 1,50

_________________________________________________________________________________________

IMU - MODALITA' DI PAGAMENTO ANNO 2019

INFORMATIVA IMU ANNO 2019 

 

TASI - MODALITA' DI PAGAMENTO ANNO 2019

 

INFORMATIVA TASI ANNO 2019

 

 _________________________________________________________________________________________

TARI - MODALITA' DI PAGAMENTO anno 2019

Modalità di versamento della TARI e relative scadenze

 

________________________________________________________________________________________

 

 

ESMPIO DI CALCOLO TARI

 Prospetto analitico per il calcolo della TARI

 ______________________________________________________________________________________

NOVITA' IUC 2018

NOVITA’ 2018:

Per l’anno d’imposta 2018 sono state confermate le novità introdotte con la Legge di Stabilità 2016 e quindi la IUC è rimasta sostanzialmente invariata rispetto all'anno precedente.

____________________________________________________________________________

SIMULATORE CALCOLO IMU-TASI 2018

IUC 2014 Le principali novità

COMODATO GRATUITO AI FINI IMU E TASI

NOVITA'   Comodato gratuito IUC 2016

 

_________________________________________________________________________________________

 

LA RISPOSTA DEL MINISTERO DELL'ECONOMIA SUL COMODATO D'USO GRATUITO

novità Obbligo di registrazione contratto sui comodati - termini rinviati al 1° marzo

 

_________________________________________________________________________________________

REGOLAMENTO I.U.C. 2014

Delibera di C.C. n. 22 del 28/07/2014    IUC 2014 PRINCIPALI NOVITA'

 

_________________________________________________________________________________________

ISTITUZIONE TASI (Tributo sui Servizi Indivisibili)

Delibera di C.C. n. 24 del 28/07/2014

 

 

______________________________________________________________________________________

______________________________________________________________________________________

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.248 secondi
Powered by Asmenet Campania